Pagine

mercoledì 26 luglio 2017

I nostri carabinieri con il colbacco a luglio

Gentiloni Serraj



Io ho fatto il militare (per forza) e mi ricordo che a una certa data c'era il cambio della divisa. Da invernale a estiva. Dal soldato semplice al generale si passava all'uniforme leggera.

E questi qui, carabinieri o corazzieri che siano, invece col colbacco nel mese del solleone?

Le immagini si riferiscono all'incontro di ieri tra Gentiloni e uno dei due leader della Libia Serraj.

Volevo prenderla solo in ridere o almeno in sorridere, ma mi scappa la mano. I francesi con Sarkozy hanno scatenato la guerra in Libia e adesso sembra che riescano a fare passi significativi per la pace perché Macron i leader rivali li ha incontrati tutti e due assieme. Noi contiamo meno del due di picche.

Gentiloni Serraj

8 commenti:

  1. Facciamo ridere con gentiloni e facciamo ridere coi carabinieri colbaccati...

    RispondiElimina
  2. Inverno o non inverno perché i posti di blocco non li fanno con quella divisa lì?

    RispondiElimina
  3. Sarà previsto dal cerimoniale ufficiale.
    Non invidio nulla alla politica francese.

    RispondiElimina
  4. ma noi da sempre contiamo così...

    RispondiElimina
  5. Concordo con Ernest: quando mai l'Italia ha mai contato più del due di bastoni quando briscola è denari?

    RispondiElimina
  6. Tra ciò che sta provando a fare Macron in Libia e ciò che riuscirà effettivamente a fare, c'è il Mediterraneo di mezzo! Ossia, improbabile che ci riesca. Comunque, non è da ridere che qualcuno, come al solito, dimostri che contiamo meno di nulla? A me fa ridere più sta cosa che la divisa del picchetto d'onore.

    Solo per inciso, non credo siano carabinieri perché la divisa d'alta uniforme prevede il cappello con il pennacchio blu e rosso. Non mi sembrano neanche corrazzieri perché l'uniforme da parata ha quel copricapo in metallo con il pennacchio che sembra una coda di cavallo. Non vorrei sbagliare ma dal copricapo, quelli della banda militare sembrano i lancieri di Aosta. Anni fa li ascoltai suonare proprio ad Aosta e indossavano una divisa d'epoca con cappello, simile a quella della foto! Quindi, forse, anche il picchetto d'onore è di quel corpo militare.

    RispondiElimina
  7. Si vede che hai fatto la naja in ufficio a leggere Lando.

    Infatti nelle caserme dove si faceva qualcosa, in inverno e in estate si portava la stessa SCBT e gli stessi scarponi.
    L'unica differenza era quello che si portava sotto (es. in inverno superpippo, camicia, maglione, in estate maglietta), che in estate ci si rimboccavano le maniche al gomito e che, in certe condizioni, si toglieva la giacca, coi gradi attaccati alla carlona sul petto con una spilla da balia.
    In certi casi, come nel mio, si cambiava il cappello perché in inverno non si portava la "stupida" ma un cappello di lana.

    Cosi, a naso, direi che costa meno fatica presentare le armi nel picchetto d'onore che marciare sotto il sole con lo zaino affardellato, le giberne e il fucile. O anche pulire i cessi, per dire.

    RispondiElimina
  8. Si, concordo con quello che hai scritto ed in più siamo anche permalosi, non accettiamo consigli da nessuno ....

    RispondiElimina